OBIETTIVO 3

Garantire una vita sana e promuovere il benessere di tutti a tutte le età

Il terzo SDG ambisce a ridurre il tasso di mortalità causato da malattie prevenibili.

Include anche la prevenzione e il trattamento di malattie non trasmissibile e la promozione della salute e del benessere mentale.

Associazione Alessia

Contatti:Via Ravetta 1, 6992 Vernate, CHTel: 079 208 53 42 091 605 10 50 www.associazione-alessia.chinfo@associazione-alessia.ch

L’associazione Alessia si pone come scopo il miglioramento e l’ampliamento del settore pediatrico del Canton Ticino, sostenendo esigenze dei bambini che hanno bisogno di cure particolari nell’ambito della pediatria e le loro famiglie. Ogni anno molti bambini sono trasportati oltre Gottardo per trovare cure e infrastrutture adatte alle loro esigenze che purtroppo il Ticino ancora non può offrire.

L'Associazione Alessia sostiene le famiglie nella ricerca di fondi per tutte quelle spese che non vengono coperte da assicurazioni o casse malattia (spostamenti, pasti fuori casa, pernottamenti, sostegno morale) e organizza alloggi fuori Cantone. Inoltre, l’associazione si occupa di raccogliere fondi per l'acquisto di materiale all'avanguardia a sostegno della pediatria. Tra questi figurano l’acquisto di materiale pediatrico per migliorare il trasporto dei piccoli pazienti o donne con gravidanze a rischio.

Associazione Alessia è un punto di riferimento per le famiglie che devono affrontare il disagio di un ricovero lontano dal proprio ambiente, che hanno problemi di comprensione linguistica o che sentono il bisogno di parlare con qualcuno che ha vissuto esperienze analoghe. L’Associazione si occupa inoltre di sostenere i famigliari rimasti in Ticino ed è vicina alla famiglia in caso di lutto, aiutandola qualora sorgessero difficoltà legate alla burocrazia, al rientro della salma e offrendo sostegno morale.

L‘associazione Alessia collabora con l’IPSI (Istituto Pediatrico della Svizzera Italiana), l’EOC (Ente Ospedaliero Cantonale), la FCTSA (Federazione servizi ambulanze), gli assistenti sociali in Ticino e oltre Gottardo, le principali fondazioni e associazioni che operano sul territorio e tutte le case Ronald McDonald in Svizzera e fondazioni simili (case pensate espressamente per ospitare le famiglie di bambini malati).

Malattie genetiche rare

Contatti:Via Orico 9, 6500 Bellinzona , CHTel: +41 (0)79 129 90 59 www.malattierare.chinfo@malattierare.ch

Esistono più di cinquemila malattie genetiche rare. Esse sono così rare che i malati e le loro famiglie sono confrontati con un’ampia gamma di difficoltà che coinvolgono sia difficoltà scientifiche, sia problematiche che toccano gli aspetti più personali e psicologici.

Per far fronte alle esigenze e alle problematiche sopra descritte è stata costituita nel 2013 l’Associazione Malattie Genetiche Rare Svizzera Italiana (MGR). La MGR ha come scopo principale fornire consulenza e sostegno alle persone colpite da malattie genetiche rare, nonché ai loro familiari, operando sempre in difesa dei loro diritti e interessi, promuovendo e tutelando la loro qualità di vita.

L’Associazione accompagna nel tempo i malati e i loro familiari e offre loro supporto in vari ambiti. MGR organizza incontri informativi sia per malati e familiari, come pure per medici e altri operatori del settore sanitario. Sensibilizza inoltre le autorità, la comunità scientifica e la popolazione sull'esistenza e le conseguenze delle malattie genetiche rare. L’Associazione sostiene inoltre studi e ricerche nel campo di queste malattie e promuove l’integrazione sociale dei malati.

ZETA Movement è un’associazione creata dai giovani per i giovani che mira a ridurre il ciclo di stigmatizzazione sul tema della salute mentale in Svizzera. Tramite un approccio di storytelling l’associazione forma giovani che hanno avuto esperienze con malattie e disturbi mentali (coloro che ZETA definisce i suoi “ambasciatori”) perché possano portare la propria esperienza agli studenti più giovani delle scuole del Paese. In questo modo l’associazione vuole creare un dialogo aperto e sincero su un argomento delicato che non deve più essere un tabù per le prossime generazioni.

Oltre al progetto ambasciatori l’associazione offre altri momenti di scambio, di incontro e di formazione sul tema della salute mentale in particolare nel contesto svizzero, cooperando con le più grandi Organizzazioni presenti sul territorio. Il nome, ZETA, ha diversi significati: vuole rappresentare in primo luogo la cosiddetta generazione Z, ma anche la fine di una stigmatizzazione durata troppo a lungo.

ZETA Movement è membro della Rete Salute Psichica Svizzera.

Associazione Svizzera per l'Anemia di Fanconi

Contatti:C.P 5414, 6901 Lugano, CHTel: +41 (0)79 457 04 79www.fanconi-anemia.chinfo@fanconi-anemia.ch

L’Associazione Svizzera per l'Anemia di Fanconi promuovere attivamente la ricerca per trovare una cura efficace e dei trattamenti migliori per i pazienti affetti da Anemia di Fanconi (FA), offrendo anche sostegno alle famiglie coinvolte. Inoltre, l’associazione ambisce ad incrementare il dialogo tra i pazienti e la comunità scientifica. L'anemia di Fanconi, che colpisce 1 persona su 160’000, è un difetto ereditario della riparazione del DNA, che provoca inizialmente una diminuzione progressiva delle cellule del sangue (pancitopenia), insufficienza del midollo osseo, malformazioni congenite variabili e predisposizione a tumori ematologici o solidi. Può manifestarsi nei bambini e più raramente anche negli adulti ed è caratterizzata da manifestazioni cliniche eterogenee. Oltre a una progressiva insufficienza del midollo osseo i pazienti possono soffrire di diversi altri problemi come un ritardo di accrescimento, malformazioni scheletriche, malformazioni e un rischio accresciuto di sviluppare leucemie e tumori. Ricerche mediche mostrano lo stretto legame tra la FA e varie forme di tumore, sottolineando che sconfiggere la FA può essere la chiave per sconfiggere il cancro.

A inizio 2020 è stato pubblicato un importante articolo sulla rivista scientifica americana Cancer Cytopathology, co-finanziato da ASAF.

Associazione Amici di Dominique Lapierre in Ticino

Già dal 2011 l’Associazione Amici di Dominique Lapierre in Ticino aiuta ogni anno più di 300 bambini disabili seguendo i valori di bontà e generosità di Dominique Lapierre. Attraverso fondi di donazioni e di altre attività l’associazione sostiene il Centro Asha Bavan (detto ABC), che significa “Casa dell’accoglienza”, situato a Calcutta. Il Centro non solo segue e accoglie questi ragazzi ma offre pure attività educative e terapeutiche con lo scopo di reinserire i bambini nel loro contesto socio-familiare. All’interno del centro si trova un laboratorio ortopedico che si occupa di costruire protesi sia per i bambini ospitati che per persone locali, le quali senza questo aiuto non potrebbero permettersi le cure di cui necessitano. Il centro ABC è stato l’ultimo progetto voluto da Dominique Lapierre ed è ora gestito da un’amica fedele, Sukeshi, suo figlio Papu e da amici e conoscenti di Lapierre che con grande amore e altruismo si occupano quotidianamente del benessere dei piccoli ospiti.

Contatti:Piazza Motta 4, 6950 Tesserete, CHTel: +41 79 301 68 21amicidilapierre.chinfo@amicidilapierre.ch