Il progetto

Il progetto TI-MUN

Il progetto TI-MUN vuole offrire ai giovani delle scuole medio superiori e professionali del Canton Ticino la possibilità di conoscere e partecipare al Model United Nations, una simulazione delle attività e dei dibattiti in corso presso l'Organizzazione delle Nazioni Unite.

Gli studenti parteciperanno in qualità di delegati, ossia di ambasciatori di uno Stato Membro dell'ONU: dovranno dunque bilanciare attentamente la necessità di raggiungere una soluzione condivisa attorno ad un tema di attualità e gli interessi specifici del Paese rappresentato.

Perché il MUN

Il progetto MUN è un progetto di formazione della persona nel suo insieme: cognitivo, attitudinale e relazionale, le cui ricadute sono molteplici. Attraverso esso i giovani possono avvicinarsi ai temi dell'attualità tramite un approccio graduale, preciso e pertinente, mirato a promuovere l'integrazione dell'individuo nella società e a valorizzare conoscenze e competenze necessarie alla comprensione del tempo presente.

In un periodo caratterizzato sempre più dalla globalizzazione e dallo scambio interculturale è divenuto quasi necessario imparare a guardare le sfide poste dal mondo contemporaneo partendo da considerazioni e da punti di vista diversi dai propri, collaborando con gli altri al fine di raggiungere soluzioni multilaterali. Chi partecipa alla conferenza MUN è dunque chiamato a rappresentare Paesi diversi dal proprio, difendendone gli interessi di fronte ad altre nazioni, costruendo alleanze e impegnandosi costantemente per sviluppare un proficuo dialogo con la controparte.

Il MUN in Svizzera e nel mondo

Il progetto MUN è presente a livello globale con associazioni attive nella maggioranza delle università del pianeta. Molti di queste organizzano conferenze di qualche giorno aperte a studenti internazionali. Grazie a ciò quasi ogni giorno nel mondo ha luogo almeno una conferenza internazionale MUN.

In Svizzera sono attualmente presenti tredici associazioni universitarie che organizzano sia incontri settimanali che conferenze internazionali su suolo elvetico, oltre ad inviare delegazioni in rappresentanza della Svizzera all'estero. Da anni ormai, il nostro Paese manda delegati anche alla più prestigiosa conferenza mondiale: il WorldMun. Dal 2007 le associazioni locali elvetiche sono state riunite sotto l'organizzazione mantello UNYA/JUNES, voluta dall'on. Micheline Calmy-Rey, allora presidente della Confederazione.

Sviluppare competenze

Il progetto MUN è particolarmente indicato per mettere a profitto conoscenze e competenze acquisite dallo studente nel corso del suo percorso liceale, così come gli atteggiamenti significativi promossi dalla scuola: integrarsi e collaborare in una comunità, acquisire e applicare un metodo di ricerca scientifico, responsabilizzarsi. La partecipazione alle conferenze permette inoltre di concretizzare quell'atteggiamento civico necessario per un buon cittadino: attenzione alle regole del gioco, curiosità e comprensione verso altre realtà sociali, apertura a nuove prospettive culturali.

L'attività MUN è, in definitiva, una situazione di apprendimento significativo che attiva competenze e saperi attraverso il lavoro di documentazione, l'analisi critica delle situazioni e lo sviluppo di strategie. Lo studente coinvolto deve mettere a profitto le sue conoscenze linguistiche, le sue attitudini creative, la sua persuasività ed adattabilità, riuscendo a risolvere le difficoltà attraverso collaborazione e multilateralismo.

Stabilire contatti

Le attività MUN sono basate sulla creazione di uno spazio aggregativo, la cui prima espressione è il gruppo in cui avvengono i dibattiti. Nessun delegato può infatti agire in modo unilaterale e, per promuovere il suo interesse, deve confrontarsi e accordarsi con gli altri. Questa modalità di lavoro caratterizza il MUN pure al di fuori della singola simulazione. Altrettanta importanza deve essere data ai momento conviviali in cui i partecipanti possono conoscersi, tessere amicizie e condividere esperienze, fra loro e con gli ospiti coinvolti dall'organizzazione.

Coinvolgendo studenti e appassionati provenienti da tutto il Canton Ticino, così come dal mondo universitario oltralpino, la conferenza diventa una comunità di apprendimento: conoscersi, interagire, creare e mantenere contatti non sono solo una necessità ma rappresentano un ideale di comunità.

Sviluppi

Conferenza TI-MUN

Nei prossimi anni contiamo di proporre regolarmente, nel periodo autunnale, una Conferenza TI-MUN. Vogliamo diventare in breve tempo un polo attivo nel promuovere il progetto negli istituti ticinesi (licei, scuole professionali, USI e SUPSI) e nel mantenere i contatti fra i delegati di ieri, di oggi e di domani.

Sinergie con gli istituti scolastici

La collaborazione più evidente con il lavoro svolto nelle sedi scolastiche è nelle discipline di Scienze Umane. Ma se si pensa alle tematiche legate all'ambiente, alle fonti di energia rinnovabili oppure all'interculturalità, essa si estende a quasi tutte le materie insegnate. Particolari sinergie possono svilupparsi con l'insegnamento dell'Inglese, lingua ufficiale delle conferenze MUN di livello più avanzato.

Agente della formazione civica

Il progetto TI-MUN può svolgere un importante ruolo nel contesto dell'Istruzione civica e dell'Educazione alla cittadinanza: la conduzione del dibattito ha infatti forti similitudini con i lavori dei consigli comunali e dei parlamenti, l'obiettivo di individuare soluzioni concrete e di promuovere un approccio multilaterale è alla base della convivenza civile mentre la necessità di un lavoro di documentazione è fondamentale per sviluppare un approccio critico e costruttivo ai problemi del presente.

Partecipazione ad altre Conferenze MUN

Una volta consolidato il progetto sul territorio ticinese, vogliamo mettere a frutto le esperienze accumulate per costituire un team di studenti desiderosi di partecipare ad attività MUN proposte dalle associazioni svizzere e internazionali.

Momenti di formazione continua

Parlare di ONU significa parlare di attualità e promuovere i temi posti all'ordine del giorno dall'Assemblea Generale implica contattare personalità e esperti in questi campi. Questi contatti possono essere messi a frutto non solo in occasione delle Conferenze MUN, ma anche attraverso lezioni ad hoc nelle scuole, incontri serali e corsi di formazione continua per i docenti ticinesi.